Cosa intendiamo per cura?

Individuare il prima possibile nel bambino i segnali di disagio e intervenire sulle cause dei sintomi a partire dalla diagnosi.

Il più importante fattore terapeutico è dare al bambino la speranza, la consapevolezza, la certezza che non ha perduto o impoverito le capacità e le qualità con cui è nato.

E’ necessario, anche se non sufficiente, restituire al bambino l’immagine sana, intelligente, vitale, della sua nascita, perché la continua negazione e spesso l’annullamento del suo sviluppo, l’ha fatta sparire. Tuttavia esiste ancora la sua realtà sana, la sua intelligente sensibilità ai vissuti dei genitori, ma anche alle persone che riescono a capirlo e aiutarlo.

Precisazione

Per ogni ‘Disturbo’ è riportata una sintesi più esauriente possibile del relativo capitolo nel Manuale Diagnostico Statistico delle malattie mentali (DSM-5) e/o l’ICD 10 OMS per informare chiunque debba occuparsi di questi problemi, per lavoro, per studio o necessità personali. Si intende così aumentare la diretta conoscenza dei limiti di questi manuali affinché non si creda che possa avere la stessa impostazione scientifica di un testo di medicina interna.

Infatti il DSM e l’ICD 10 si limitano a descrivere un insieme di comportamenti anomali che non individuano una malattia. Una malattia è conosciuta, e quindi curabile, in quanto se ne conoscono le cause. Dunque fare diagnosi per gran parte delle malattie organiche, vuol dire iniziare la cura o al limite la risposta positiva alla cura può confermare la diagnosi.

A niente di tutto questo serve questo manuale, ma solo a descrivere con un linguaggio comune e condivisibile da tutti gli operatori del campo, i comportamenti statisticamente disfunzionali, senza pretendere di aver individuato nè eziologia nè tantomeno cura.

Questo non vuol dire che i bambini che mostrano questi comportamenti non abbiano assoluto bisogno di un intervento da parte di chi ha il dovere professionale di fare una diagnosi esatta, una prognosi e finalmente una cura che non tenda solo a controllare il sintomo. Ribadiamo ancora una volta che questi tre fondamentali obbiettivi della prassi medica nei disturbi di cui ci occupiamo in questo sito e nella nostra prassi clinica, devono rivolgersi alla relazione interumana che porta questi bambini ad agire questi comportamenti disfunzionali.

Contatti

www.laparolaaibambini.it

info@laparolaaibambini.it

+39 06 68136363

Viale Trastevere 203 - 00153 Roma

scala A 3° piano int. 5

COME ARRIVARCI

Tram 8 e 3   -  Autobus  H e 170

Treno  a Stazione di Trastevere

 

Privacy

11 + 5 =

ⓒ La Parola ai Bambini 2018